Come si costruisce e si decostruisce, con Juan José Tamayo

Convocato dall’Associazione-Collegio Basco dei Giornalisti e Vital Fundazioa, l’evento sarà moderato da Julio Flor, giornalista e scrittore

Inoltre, mostra come si costruisce l’odio, offre una pedagogia per decostruirlo e propone alternative per la creazione di una società interculturale, interetnica, interreligiosa, solidale con le vittime, egualitaria e rispettosa delle differenze.

Juan José Tamayo, Dottore in Teologia presso la Pontificia Università di Salamanca. e dottore in Filosofia e Lettere presso l’Università Autonoma di Madrid. Emerito della Cattedra di Teologia e Scienze Religiose presso l’U. Carlos III di Madrid, è cofondatore e membro del Comitato Scientifico dell’Istituto Universitario di Studi di Genere di detta università e visiting professor in numerose università spagnole, europee, africane. e università latinoamericane e americane.

Il viaggio dei tuoi sogni, con RD

È cofondatore e attuale segretario generale dell’Associazione dei Teologi e Teologi Giovanni XXIII e membro della Società Spagnola di Scienze Religiose e del Comitato Internazionale del Forum Mondiale di Teologia e Liberazione.

Con l’aiuto dell’Associazione-Collegio Basco dei Giornalisti e della Vital Fundazioa, il teologo e scrittore Juan José Tamayo ritorna in Euskadi. Figura chiave della teologia della liberazione e della teologia femminista in Europa, Tamayo collabora a numerose riviste latinoamericane ed europee, nonché a diversi media spagnoli. È autore di più di novanta libri, molti dei quali tradotti in tedesco, italiano, francese, portoghese, polacco e inglese. Tra i più recenti ricordiamo: Compassione in un mondo ingiusto2a ed., 2023; L’utopia è morta? Le distopie hanno successo?4a ed., 2020; Pederastia. Peccato senza penitenza? 2024.

Con ilcrescita del populismodalla crisi economica iniziata nel 2008, c’è stata un fenomeno politico mondiale, che ha esacerbato gli atteggiamenti difensivi nazionalisti, esclusivisti, antisolidaristici e individualisti tra la popolazione, promossi dalle organizzazioni di estrema destra. In alcuni paesi queste organizzazioni sono state fortemente legate ai movimenti religiosi: Brasile, Stati Uniti, Polonia, Ungheria, Spagna…

Il libro L’Internazionale dell’Odiooffre un’analisi rigorosa del nuovo rapporto tra religione e politica in America Latina, Stati Uniti, Europa e anche in Spagna. L’alleanza tra l’estrema destra politica e i movimenti cristiani fondamentalisti ha dato origine alla nascita di una nuova religione, l’Internazionale cristianofascista, che si nutre di odio, lo coltiva e ne gode, lo incoraggia tra i suoi seguaci e lo inocula nei cittadini. Un rapporto di forze che sta cambiando la mappa politica e religiosa.

L’odio è diretto contro la cosiddetta “ideologia gender” e il femminismo, i gruppi di immigrati, i musulmani, il movimento LGTBI, il matrimonio paritario, l’interruzione volontaria di gravidanza, la laicità, l’educazione sessuale a scuola.

Lui libro mostra come si costruisce l’odio, offre una pedagogia per decostruirlo e propone alternative per la creazione di una società interculturale, interetnica, interreligiosa, solidale con le vittime, egualitaria e rispettosa delle differenze.




 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Quell’essere indomabile
NEXT I Kindle crollano di prezzo e ora arrivano con migliaia di libri gratuiti