La polizia ha denunciato la scomparsa, un “ragazzo” è stato trovato mentre giocava a biliardo a Bogotà

La polizia ha denunciato la scomparsa, un “ragazzo” è stato trovato mentre giocava a biliardo a Bogotà
La polizia ha denunciato la scomparsa, un “ragazzo” è stato trovato mentre giocava a biliardo a Bogotà

Notizia

L’uomo in uniforme era dato per disperso dal 26 maggio, credevano fosse stato rapito, ma è stato ritrovato dalle autorità in una sala da biliardo a Bogotá

Nelle ultime ore si è appreso che la Polizia ha catturato un poliziotto dell’istituto che, a quanto pare, era stato dato per disperso dallo scorso 26 maggio, quando era dovuto rientrare al lavoro dopo un periodo di ferie. Tuttavia, non si è mai presentato alla stazione di polizia di Saravena, Arauca, dove era stato assegnato. L’agente è stato identificato come Luis Alberto Morales Almonacid ed è stato trovato dalle autorità mentre giocava a biliardo con un “ragazzo”.

Secondo le informazioni rivelate dai media del dipartimento di Arauca, Morales Almonacid era in ferie e avrebbe viaggiato da Mariquita, Tolima, da dove viene, a Saravena. Tuttavia, né la sua famiglia né i suoi amici hanno più avuto sue notizie. Inoltre non si è presentato alla Questura dove ha dovuto continuare a svolgere le sue funzioni di agente.

Una volta denunciata la presunta scomparsa dell’agente Morales, sui social network si sono diffusi diversi messaggi in cui la sua famiglia avrebbe chiesto aiuto per localizzarlo e informare le autorità. Ebbene, quasi 20 giorni dopo, la polizia ha trovato l’agente attivo che giocava a biliardo in un esercizio commerciale nella città di Bogotà.

L’insolita situazione è stata ripresa in video e mostra il momento in cui un poliziotto gli chiede i documenti d’identità e poi gli legge i suoi diritti prima di arrestarlo. L’agente ha accettato di doversi presentare alla stazione di polizia di Saravena ed è stato ammanettato nella stessa sala da biliardo dove è stato trovato.

Perché è stato catturato?

Ai sensi dell’articolo 107 del Codice penale militare, “L’Ufficiale o Sottufficiale della Forza Pubblica, o il personale degli agenti o del livello dirigenziale della Polizia Nazionale che abbandona le funzioni dell’incarico per più di cinque (5) giorni consecutivi, o non si presenta alla rispettivo superiore entro lo stesso termine computato dalla data indicata dai regolamenti o dagli ordini superiori, per il compimento di atti di servizio, oppure non si presenta entro cinque (5) giorni successivi alla data di scadenza di licenza, permesso, ferie o la sua cancellazione legalmente comunicata sarà punita con la reclusione da uno (1) a tre (3) anni.”

#Colombia

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-