Comunità brucia veicoli militari e della polizia – LaVibrante.Com

Comunità brucia veicoli militari e della polizia – LaVibrante.Com
Comunità brucia veicoli militari e della polizia – LaVibrante.Com

In un incidente avvenuto nella zona rurale di Buenos Aires, Cauca, le truppe del Comando Specifico di Cauca sono state vittime di una rivolta da parte della comunità locale. L’Esercito Nazionale ha denunciato che la popolazione ha tentato di espellere i militari dalla zona in cui stavano effettuando le operazioni.

Come risultato di questo scontro, due veicoli della Polizia Nazionale e un veicolo dell’Esercito sono stati inceneriti. Le autorità militari affermano che questa azione è una risposta alle operazioni contro il traffico di droga nella regione.

L’Esercito ha segnalato che i residui gruppi armati organizzati, in particolare le strutture Dagoberto Ramos e Jaime Martínez, agiscono in collusione con una parte della popolazione. Questi gruppi cercano di impedire l’avanzata delle truppe in aree che incidono sui loro corridoi di mobilità e sulle catene del traffico di droga, una parte fondamentale delle loro economie illecite.

Considerata questa situazione, l’Esercito ha invitato la comunità a non ostacolare le operazioni militari né attaccare i soldati in uniforme. Hanno avvertito che queste azioni possono costituire crimini secondo gli articoli 226, 429 e 469 del Codice penale colombiano.

Il Comando ha ribadito il suo impegno a continuare a utilizzare tutte le sue capacità per garantire il benessere, la tranquillità e la sicurezza della regione, assicurando che agiranno nel rispetto dei diritti umani e rispettando rigorosamente le disposizioni del diritto umanitario internazionale.

Questo incidente evidenzia le tensioni esistenti tra le forze di sicurezza, la popolazione locale e i gruppi armati illegali nel dipartimento di Cauca, una regione storicamente colpita da conflitti e attività di traffico di droga.


#Colombia

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-