Rodrigo Contreras è uscito dalla Vuelta a Colombia quasi definita: cosa gli serve per essere campione?

Rodrigo Contreras è uscito dalla Vuelta a Colombia quasi definita: cosa gli serve per essere campione?
Rodrigo Contreras è uscito dalla Vuelta a Colombia quasi definita: cosa gli serve per essere campione?

Yesid Pira festeggia la sua vittoria nell’ottava tappa.

Foto: FCC

Yesid Pira ha ottenuto una vittoria impressionante nell’ottava tappa della Vuelta a Colombia questo sabato, una giornata di 144 chilometri che si è conclusa ad Alto de Minas.

Il corridore, corridore della squadra del sindaco di Manizales, ha coronato in solitaria l’ultima salita della giornata, attaccando negli ultimi metri il leader della classifica generale, Rodrigo Contreras.

La vittoria di Pira è stata molto importante perché ha premiato il ragazzo di Boyacá, protagonista anche in altri giorni di gara.

Rodrigo Contreras, imbattibile

La notizia principale della giornata di Antioquia, oltre alla vittoria di Pira, è stata la tappa eccezionale di Rodrigo Contreras, il leader, che ha tagliato il traguardo secondo ed è riuscito ad aumentare il distacco dagli inseguitori nella classifica generale.

Brillante partecipazione del corridore della NU, arrivato alla Vuelta a Colombia da grande favorito, dopo aver vinto il Tour Colombia, e ora a un passo dal diventare campione.

A Contreras, in maglia di leader dalla prima giornata, non resta che vivere una buona giornata nella frazione con cui si chiude la gara di questa domenica. La buona notizia per lui è che la tappa è una cronometro, una delle sue specialità.

Il leader, infatti, è uno dei migliori cronometristi del gruppo nazionale, il che lascia intendere che, a meno che non succeda qualcosa di straordinario, Rodrigo Contreras sarà il campione.

L’ultima tappa della corsa sarà una cronometro di poco più di 17 chilometri, un territorio in salita che termina nell’Alto de Palmas, dove si concluderà una nuova edizione della Vuelta a Colombia.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-