“È il favorito del Roland Garros”

“È il favorito del Roland Garros”
“È il favorito del Roland Garros”
Jordi Perez de Arenaza

22/05/2024 alle 10:56

CEST


Novak Djokovic Non sta attraversando il suo momento migliore. Dopo la sconfitta anticipata nel terzo turno del Masters 1000 di Roma contro Alejandro Tabilo, il serbo larriva al Roland Garros senza aver alzato un trofeo in precedenza. È la seconda volta in tutta la sua carriera che si verifica questa situazione.

Nole ancora non riesce a trovare le belle sensazioni e ha deciso di partecipare al Ginevra ATP 250 prima del Roland Garros. In vista del suo esordio contro Yannick HanfmannDjokovic ha spiegato la sua decisione: “Il motivo per cui ho deciso di venire a suonare qui è perché, In questo momento per me non c’è allenamento migliore che giocare le partite. Ho bisogno di più giochi, Anche se sono uno o due, spero che ce ne siano altri. I giochi che verranno mi faranno bene, “È il mio modo per arrivare al Roland Garros”, dice.

Nonostante sia concentrato sul torneo di Ginevra, il serbo ha all’orizzonte il Roland Garros. Djokovic non si tira indietro e, nonostante le grandi stelle che giocheranno, ha chiaro che Rafa Nadal resta il grande favorito: “Ruud è uno dei candidati a vincere. Zverev, Rublev, Tsitsipas… Tutti i giocatori che hanno vinto su questa superficie possono vincere. E bene, quando parli del Roland Garros e di Nadal… Per me è sempre il grande favorito ogni anno. È il Roland Garros e È normale che sia il favorito“riconosce il serbo. Djokovic ha aggiunto che anche lui può essere considerato uno dei favoriti.

“La mia testa sta bene”

Il numero 1 del mondo non è abituato a non ‘toccare soldi’ per così tanto tempo. Alla domanda su come si sente, Djokovic afferma che a livello mentale non ha problemi: “La mia testa sta bene, va tutto bene, mi alleno correttamente da una settimana. Mi sento bene, vedremo domani come andranno le cose in partita. Ho dedicato molto tempo alla preparazione fisica per sviluppare un po’ più di resistenza e forza nelle abilità di cui ho bisogno per competere in un Grande Slam al meglio dei cinque set, anche sulla superficie più impegnativa del circuito come la terra battuta. L’obiettivo è disputare più di una partita qui a Ginevra poi vedremo cosa succederà a Parigi”, conclude il serbo.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV La Scaloneta è arrivata ad Atlanta, la città dell’esordio contro il Canada, con Messi e il suo bagaglio colorato al timone
NEXT Per 10 secondi Egan ha mancato il podio al Giro della Svizzera