Pedro García Aguado, sul punto di piangere, rivela la frase esatta che lo ha spinto a non lasciare ‘Survivors 2024’

Martedì scorso, 18 giugno, Pedro García Aguado è emerso come il nuovo vincitore da ‘Sopravvissuti 2024’. In un faccia a faccia serratissimo con Rubén Torres, l’allenatore è riuscito a risultare il sopravvissuto più amato dal pubblico e si è aggiudicato l’assegno da 200.000 euro. Naturalmente la strada non è stata facile. Settimana dopo settimana, abbiamo potuto vedere Pedro lottare per non arrendersi e superare ostacoli e condizioni difficili cosa comporta questa avventura. Uno dei suoi momenti peggiori è stato quando stava per smettere.

Dopo essere tornato a casa dopo diversi mesi di lontananza, Pedro è andato sul set di “Fiesta” per parlare con Emma García della sua esperienza. L’iconica conduttrice ha voluto sapere cosa sia successo esattamente in quei momenti in cui ha pensato di lasciare tutto. “Non ne avevo la forza”, ha detto molto sinceramente García Aguado. Vale a dire la fame e la stanchezza, ma anche la tristezza mentalestavano per prendere l’allenatore lascerà il programma.

Telecinco

Non era l’unica cosa. “C’erano ragazzi più giovani… I miei compagni in ogni momento Volevano incoraggiarmi. Li abbraccerei tutti. Mi hanno visto soffrire e non volevano che soffrissi. Nei test abbiamo dato tutti il ​​massimo”, ha spiegato. Ma alla fine ha deciso di restare. Il motivo? Una frase che gli ha detto la sorella quando è andata a trovarlo all’Honduras.

“Mia sorella, quando volevo partire, mi ha raccontato di mia madre e di tutto quello che avevo superato”, ha detto Pedro, sul punto di piangere. Dopo aver contenuto la sua emozione, lui ha continuato esprimendo quel momento chiave per il suo concorso: “Mi ha detto che sei te stesso, devi continuare ad essere te stesso.” Alcune affermazioni che hanno dato al vincitore la forza e lo stimolo sufficienti per non gettare la spugna.

Pedro García Aguado racconta come verrà speso il premio ‘Sopravvissuti 2024’

La conversazione con Emma García è continuata indagando alcuni dettagli chiave del suo concorso e come è stato il ritorno. “Ha trascorso tutta la settimana dormendo 3 o 4 ore, Ma stanotte ho dormito come un bambino. Mi sto adattando. Mi sveglio pensando: ‘Devo guardare il fuoco’ oppure ‘Sta arrivando la colazione, prendo un pezzo di cocco'”, ha detto. Ma se qualcosa ha attirato l’attenzione È così che spenderà il premio vinto in “Survivors 2024”.

Qualche giorno fa c’era già ha rivelato che intendeva dedicarlo a programmi di aiuto “alla prevenzione dei ragazzi affinché non cadano in dipendenze, né tecnologiche né sostanziali”. Qualcosa su cui voleva indagare con Emma. “Ho potuto accedere ad un programma di sostegno grazie alla mia famiglia e al mio allenatore, ma non tutti possono. A volte, la salute pubblica non possono offrire ciò di cui hanno bisogno“, è iniziato.

È per questo “Finanzierò due trattamenti privato e uno ambulatoriale per le persone che vogliono davvero riprendersi. Quando qualcuno vuole essere curato e non può Per ragioni economiche…“, ha proseguito. In questo modo, “una parte, non tutta, andrà ad aiutare le persone che ne hanno bisogno”.

La sconosciuta storia personale e familiare di Pedro García Aguado

Quando fu annunciato che Pedro García Aguado avrebbe fatto parte di “Survivientes 2024”, molti di noi lo conoscevano solo per la sua partecipazione nel programma del ‘Grande Fratello’ e il suo coinvolgimento totale in programmi di aiuto ai giovani, molto focalizzati sul campo della disintossicazione. Naturalmente ciò di cui non si sapeva assolutamente nulla era la sua storia personale e familiare.

Pedro Garcia AguadoPedro Garcia Aguado
Instagram @pedrogaguado

Adesso, dopo tutta questa proiezione mediatica, si è saputo che Pedro ha due figlie, Claudia e Natalia, rispettivamente di 26 e 24 anni e di madri diverse. “Dico sempre alle mie figlie: “Figlie mie, vi amo così come siete.” Ciò li fa sentire sicuri nel non entrare in contatto con quelli tali sostanze pericolose in anticipo“, aveva assicurato qualche tempo fa in un’intervista a ‘El Mundo’.

E il legame tra lui e le figlie è sempre stato ottimo, nonostante i suoi problemi con la droga. Prova di ciò sono le continue fotografie che vengono caricate sui social network, le tenere parole che il sopravvissuto dedica ai suoi ‘piccoli’ o il gusto per lo sport, qualcosa che senza dubbio hanno ereditato dal padre. Insomma, Claudia e Natalia sono diventate una delle pilastri essenziali per García Aguado.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Forza contro Tolima: riepilogo e obiettivi della partita della data 1 della Betplay League 2024-II | Calcio colombiano | Lega Betplay
NEXT previsioni per la salute, l’amore e il denaro