Guerra delle Falkland: ex ufficiale argentino assicura che ci fu un patto segreto tra il dittatore Pinochet e Margaret Thatcher durante la guerra

Questo venerdì, l’ex capo dell’esercito argentino e veterano della guerra delle Malvinas, Martino Balzaha rivelato un’ipotesi patto segreto tra il dittatore cileno Augusto Pinochet e l’ex primo ministro britannico Margaret Thatcher durante la guerra tra Argentina e Regno Unito per le Isole Malvinas nel 1982.

Secondo l’ex autorità militare, questo accordo implicava una collaborazione strategica tra il Cile e il Paese europeo, fornendo un supporto logistico cruciale per l’operazione britannica nell’Atlantico meridionale, raccolse Profile.

Uno degli elementi chiave di questo accordo è stata la facilitazione di Basi aeree cilene per le operazioni della Royal Air Force britannica (RAF), compreso l’impiego di aerei e azioni di intelligence.

Controlla anche

L’ex capo militare argentino ha spiegato che secondo i termini di questo patto, La Gran Bretagna ottenne l’uso strategico della base aerea di Punta Arenasconsentendo agli aerei britannici di operare dal territorio cileno.

Inoltre, durante il conflitto fu autorizzata sul suolo cileno la presenza di forze speciali britanniche, come lo Special Air Service (SAS) e lo Special Boat Service (SBS).

Il dittatore Augusto Pinochet e sua moglie vengono visitati da Margaret Thatcher nella sua residenza temporanea mentre erano agli arresti domiciliari a Wentworth nel Surrey, Gran Bretagna. (Immagini Getty) / PISCINA

Ingrandire

Vantaggi per il Cile

Secondo i suddetti media, in cambio di questa collaborazione, Il Cile ha ricevuto importanti benefici. Sei bombardieri Canberra e uno squadrone di cacciabombardieri Hawker furono forniti dalla Gran Bretagna, utilizzati in operazioni segrete durante la guerra. Inoltre, alcune delle armi argentine catturate nelle Falkland furono trasferite nel paese, compreso l’incrociatore Glamorgan che fu danneggiato.

Ma i vantaggi non si limitarono alla sfera militare. Il patto prevedeva anche abrogazione delle restrizioni britanniche sulla vendita di armi al Cile, la fornitura di uranio arricchito e l’offerta di un reattore nucleare inglese di tipo Magnox.

Allo stesso modo, il governo britannico dell’epoca fornì sostegno politico e diplomatico per neutralizzare le indagini delle Nazioni Unite relative alle violazioni dei diritti umani durante la dittatura cilena.

Questo patto strategico tra Pinochet e Thatcher, secondo Balza, è stato fondamentale per lo sviluppo e l’esito del conflitto nelle Malvinas. Nelle parole dell’ex primo ministro britannico, citate dall’ex militare argentino nel suo articolo: “Il Cile è il nostro più vecchio amico in Sud America, da quando l’ammiraglio Cochrane contribuì a liberare il Cile dall’oppressivo dominio spagnolo. Il presidente Pinochet è stato un sostenitore del Regno Unito quando l’Argentina ha invaso le Falkland e ci ha fornito un prezioso aiuto”.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Madre negli Stati Uniti mandata in prigione dopo aver causato la morte della figlia diabetica dandole da mangiare Mountain Dew
NEXT Com’era il ritiro religioso di Pia Slapka e di sua sorella monaca?