La violenza non si ferma nel Cauca settentrionale a causa dell’incapacità delle autorità regionali di proteggere le comunità

La violenza non si ferma nel Cauca settentrionale a causa dell’incapacità delle autorità regionali di proteggere le comunità
La violenza non si ferma nel Cauca settentrionale a causa dell’incapacità delle autorità regionali di proteggere le comunità

Le autorità giudiziarie colombiane stanno indagando sugli eventi di violenza registrati venerdì 14 giugno nei dipartimenti di Cauca e Valle del Cauca.

In conseguenza di ciò, l’Istituto di Studi per lo Sviluppo e la Pace, Indepaz, della Colombia, ha confermato, sulla rete digitale, il territorio sud-occidentale del paese latinoamericano.

Uno degli episodi mortali è avvenuto nel quartiere Nuevo Horizonte, nel comune della Florida, dove tre uomini sono stati uccisi a colpi di arma da fuoco da un furgone su una strada pubblica.

Le autorità della zona riferiscono che due dei deceduti avevano precedenti penali per i reati di possesso illegale di armi da fuoco e lesioni personali.

Anche se l’identità delle vittime non è stata ancora rivelata, Indepaz ha assicurato che gli aggressori appartengono al Fronte Dagoberto Ramos del Blocco Occidentale EMC. In collaborazione con la Procura Generale, la Polizia Nazionale ha avviato un’indagine per arrestare i responsabili.

Nel frattempo, il capoluogo municipale di Miranda, nel nord del Cauca, ha registrato un evento simile, quando uomini armati hanno aggredito tre persone senza dire una parola. Due di loro, Jhonny Gómez González e Jhon Álvaro Sánchez, erano abitanti di strada. Anche la terza vittima.

La comunità del sud-ovest della Colombia è scioccata dal verificarsi di questi atti. L’allarme sulla presenza e il controllo territoriale di gruppi armati nell’area ha generato un inasprimento della violenza e dell’insicurezza tra i cittadini.

In questo contesto, l’Ufficio del Difensore civico ha emesso l’allarme preventivo AT 031/23, che insiste sull’aggravarsi del conflitto armato nel sud della Valle del Cauca e nel nord di Cauca. Vi sono prove di una crescita di gruppi armati illegali, come il Fronte Dagoberto Ramos e la Compagnia Adán Izquierdo, insieme al possibile ingresso del dissidente 57° Fronte EMC.

Secondo la rivista colombiana Semana, le autorità della regione hanno confermato la validità del coprifuoco sulla popolazione da parte della struttura Dagoberto Ramos, dei dissidenti delle FARC. Pertanto, chiunque fosse visto per strada al di fuori degli orari stabiliti diventava un obiettivo militare.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-