Darío Benedetto ha parlato con Diego Martínez nell’ultimo allenamento del Boca Juniors: quale sarà il futuro del giocatore

Darío Benedetto ha parlato con Diego Martínez nell’ultimo allenamento del Boca Juniors: quale sarà il futuro del giocatore
Darío Benedetto ha parlato con Diego Martínez nell’ultimo allenamento del Boca Juniors: quale sarà il futuro del giocatore

Diego Martínez e Darío Benedetto, una relazione burrascosa

48 ore prima della terza partita che il Boca affronterà nella Professional League contro il Talleres de Córdoba a La Bombonera (sabato dalle 20:00), Darío Benedetto ha parlato direttamente con Diego Martínez per chiarire cosa è successo la scorsa settimana. Era di dominio pubblico che l’allenatore, sconvolto da alcuni atteggiamenti del calciatore, lo aveva escluso dalla rosa per la partita precedente contro il Central Córdoba a Santiago del Estero. Mancano solo poche settimane alla chiusura del semestre, il Tubo Ha incontrato il DT e “Hanno chiarito i punteggi”.

Benedetto ha festeggiato giovedì scorso il suo 34esimo compleanno in una stanza privata a Puerto Madero. Insieme a lui c’erano altri giocatori della squadra dello Xeneize, la maggior parte dei quali non erano disponibili a svolgere il fine settimana a causa di infortuni (tra loro, Cristian Lema e Marcos Rojo). Ma ciò che più ha infastidito Martínez è stato notare che il giorno dopo il numero 9 è apparso nella sala di kinesiologia e ha sparato una frase: “Notti felici, mattine tristi”. Questa versione rivelata da ESPN ha reso disponibile il file Gigolo esploso in una conferenza stampa.

“Perché Benedetto non era concentrato? Benedetto non ha viaggiato perché credevo che la scelta migliore fossero quelli che viaggiavano, quelli che ci rappresentavano meglio e che erano più disponibili per questa partita”, è stata la frase, con un gesto severo nonostante lo spettacolare 4-2 della rimonta contro IL Ferroviada un Martínez che ha segnato il campo per la Tubo per quello che verrà.

Il guizzo di Diego Martínez contro Benedetto

Come appreso da Infobae, la determinazione della continuità di Benedetto nel club passerà esclusivamente ed esclusivamente attraverso lo staff tecnico. Anche se si ipotizza che il 9 possa incontrare Juan Román Riquelme per chiedergli di rescindere il contratto che lo lega alla Xeneize Alla fine di quest’anno non aveva ancora contattato nessuno del Football Council. Il colloquio di questa mattina, in buoni rapporti, è stato solo con Martínez, che ora dovrà decidere se graziarlo e convocarlo contro il Talleres, oppure se tenerlo fuori dai campi.

La posizione dell’allenatore verrà definita oggi, quando sui social network verrà pubblicata la lista dei citati. Se non sono tra i cognomi che prevarranno T, Benedetto potrebbe non indossare mai più la maglia azzurra. Vale la pena dirlo Il centravanti ha aggiunto solo 18 minuti nelle ultime otto partite della squadra (è entrato contro il River nel duello per i quarti di finale della Coppa di Lega a Córdoba).

Al Boca mancano quattro partite prima dello stop della Copa América: sabato ospiterà il Talleres a La Bombonera, mercoledì successivo definirà la classifica del prossimo turno del Sudamericana contro il Nacional Potosí (anche lui in casa), poi farà visita il Domenica 2 giugno al Platense a Vicente López e sfiderà venerdì 14/6 in notturna contro il Vélez a La Ribera.

LA POSIZIONE CHE PRENDERA’ IL CONSIGLIO CALCIO

Riquelme prende posizione sul caso Benedetto: darà tutto il potere decisionale al DT (EFE/ Luciano González)

Riquelme darà libera volontà a Diego Martínez di concordare le misure che riterrà necessarie con ciascuno degli elementi della rosa. Così come, ad esempio, è stato lui a decidere di non tenere più in considerazione Ezequiel Bullaude, che lascerà a giugno dopo la fine del prestito. Finora il DT non ha comunicato al presidente della xeneize che Benedetto sarà separato fino alla fine del semestre.

Il contratto di Benedetto scade a fine 2024 e le trattative per rinnovarlo non sono ancora iniziate, cosa più che improbabile a questo punto. Il Pipa sa che è in rimonta grazie ai momenti brillanti di Edinson Cavani e Miguel Merentiel, quindi si dirigerebbe verso la porta d’uscita e avendo già avvertito in più di un’occasione che non giocherà per un altro club argentino, il suo il destino sarebbe all’estero (Messico o MLS).

Ci sarà la possibilità che Benedetto mantenga il suo contratto fino a dicembre di quest’anno? Il Consiglio si riunirà con l’allenatore una volta conclusa l’attività per stabilire chi sarà la priorità nella seconda parte dell’anno ed è quasi un dato di fatto che Benedetto sarà inserito in una lista di sacrificabili. Riquelme dovrà poi decidere se il Tubo Rimane nella squadra professionistica come pezzo di ricambio o viene rilasciato anticipatamente per negoziare il suo arrivo in un’altra squadra a titolo gratuito.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Hanno sparato all’auto del calciatore Edwin Cardona mentre era con i suoi figli in Colombia
NEXT Morena Beltrán NON HA AVUTO PIETÀ con due compagni del suo fidanzato al Boca: ha MIRATO contro Rojo e Benedetto