Diego Luna e Alfredo Castro, premiati a Guadalajara

Guadalajara (Messico) (EFE).- Gli attori Diego Luna e Alfredo Castro hanno ricevuto un omaggio alla loro carriera al termine della 39esima edizione del Festival Internazionale del Cinema di Guadalajara (Messico occidentale), in una cerimonia caratterizzata da discorsi politici contro i governi di Israele e Argentina.

Dopo aver ricevuto il Premio Mayahuel d’argento per la sua carriera di attore, regista e produttore, il messicano Diego Luna ha dichiarato che la comunità cinematografica del suo paese gli ha fatto mettere i piedi per terra per far avanzare la sua carriera internazionale.
Ha ricordato l’importanza del cinema per mostrare la diversità in un mondo polarizzato.

“In questo momento in cui viviamo, in cui il mondo sta vivendo una brutale polarizzazione e sembra che non ci sia spazio per le sfumature, un festival come quello di Guadalajara ci mostra che sì, possiamo avere convinzioni o impegni politici diversi”, ha dichiarato.

Richiesta di pace da Guadalajara

L’attore cileno Alfredo Castro ha ricevuto l’omaggio iberoamericano a Mayahuel con la richiesta di pace per il popolo palestinese e il ripudio di quello che ha definito un genocidio da parte di Israele.

L’attore e regista teatrale cileno Alfredo Castro riceve questo sabato il premio Iberoamericano Mayahuel, durante la cerimonia di chiusura della 39esima edizione del Festival Internazionale del Cinema di Guadalajara (FICG) a Jalisco (Messico). EFE/Francisco Guasco

“Non posso fare a meno di esprimere il mio ripudio del genocidio dell’esercito israeliano contro il popolo palestinese. (…) Davanti a voi chiedo umanità, rispetto e pace per il popolo palestinese”, ha espresso suscitando gli applausi del pubblico.

‘Pedágio’, vincitore del festival

Durante il gala di chiusura, il film brasiliano “Pedágio”, della regista Carolina Markowicz, è stato il primo vincitore del festival, portando a casa i premi per il miglior lungometraggio di finzione iberoamericana, la migliore interpretazione per l’attrice Maeve Jinkings e il Maguey per il miglior film del cinema sulla diversità sessuale.

Il premio per il miglior lungometraggio documentario iberoamericano è andato al film cileno ‘La favolosa macchina per la raccolta dell’oro’, del regista Alfredo Pourailly, che ha vinto anche il Premio della Federazione delle Scuole di Immagine e Suono dell’America Latina.

L’attore e regista messicano Diego Luna riceve questo sabato il premio Mayahuel de Plata alla carriera, durante la cerimonia di chiusura della 39esima edizione del Festival Internazionale del Cinema di Guadalajara (FICG) a Jalisco (Messico). EFE/Francisco Guasco

Nella sezione premi del cinema iberoamericano sono stati presentati discorsi di rifiuto della politica anticinematica del presidente argentino Javier Milei e un poster con la leggenda ‘Fuera Milei’.

Il Premio Mezcal per il miglior film messicano è andato alla fiction ‘No nos moverán’, del regista Pierre Saint-Martin, che ha vinto anche il Premio del Pubblico.

Il festival ha abbassato il sipario con la proiezione del film ‘Kind of Kindness’, del regista Yorgos Lanthimos, in anteprima per il Messico.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT I fan adorano il waifu di 2.5 Dimensional Seduction – Kudasai