Il Governo di Buenos Aires avanza nell’acquisizione di minibus elettrici che viaggeranno per la città: come sono e dove circoleranno

Il Governo di Buenos Aires avanza nell’acquisizione di minibus elettrici che viaggeranno per la città: come sono e dove circoleranno
Il Governo di Buenos Aires avanza nell’acquisizione di minibus elettrici che viaggeranno per la città: come sono e dove circoleranno

Saranno questi i nuovi veicoli che la città cerca: viaggeranno per il Centro Storico e saranno guidati solo da donne

Per avviare un processo di decarbonizzazione nel Città di Buenos Aires, Il governo di Buenos Aires promuove un bando pubblico per la stipula di un sistema di minibus elettriciche sono progettati per fare un giro lungo la zona conosciuta come il Centro Storico di CABA.

Riguarda 12 unità che collegheranno il Retiro con il Parque Lezama cercando di migliorare la connettività interquartiere che è stata modificata dai lavori di potenziamento realizzati nel 2022. Questi avevano causato eIl trasferimento delle linee che transitavano tra le due aree nelle vie Perú, Chacabuco, Bolivar e Defensa, al Metrobus 9 de Julio e al Metrobus del Bajo.

Il circuito che sarà realizzato dai nuovi veicoli ricercati dall’Amministrazione Comunale 36 fermate che, come riportato, Saranno distribuiti uno ogni tre blocchi circa. In questo senso, i minibus Percorreranno un totale di 12,3 chilometri: 7,3 chilometri solo andata e 5 chilometri andata e ritorno. Un viaggio che, si stima, lo farà in 97 minuti.

Tra le particolarità di questo nuovo sistema, le autorità CABA hanno evidenziato che i loro veicoli Saranno a pianale ribassato e adattati per persone con mobilità ridotta, quindi sarà accessibile a tutte le persone. Inoltre, sono innovativi, ecologici e funzionano senza emissioni, il che offre alla Città un nuovo modo di muoversi promuovendo transizione tecnologica.

Parcheggio per veicoli

Hanno inoltre sottolineato che i minibus forniranno una maggiore accessibilità alle persone che si trovano nelle zone con basso livello di servizio di trasporto e offrirà una modalità di trasferimento delle persone complementare ai mezzi di trasporto esistenti, come metropolitane, treni e autobus.

Secondo i calcoli effettuati sulla sua capacità, si stima che questo trasporto sia pari a 500.000 passeggeri all’anno. Allo stesso modo, con l’obiettivo di generare opportunità di accesso al lavoro, il servizio Sarà dotato di autisti al 100% donne.

“Insieme al Sottosegretariato per le Donne dipendente dal Vice Capo del Governo della città, verranno assegnate borse di studio alle aspiranti donne affinché possano ottenere la licenza”, hanno riferito l’amministrazione della Città di Buenos Aires.

Si stima che gli autobus trasportino 500mila persone all’anno

Il capo del governo di Buenos Aires, Jorge Macrì, Ha definito questo processo di candidatura un passo che li avvicina a uno degli obiettivi della loro gestione, che ha a che fare con la mobilità sostenibile.

“La decarbonizzazione del trasporto pubblico è uno degli obiettivi che abbiamo, con diverse opzioni su cui stiamo lavorando, come l’elettrificazione progressiva e la creazione di circuiti percorribili con autobus elettrici e percorsi vincolanti tramite tram. Questo minibus è il primo passo e cerchiamo di collegare il centro storico della città, prendendoci cura dell’ambiente e di fronte al cambiamento climatico, affinché tutti possiamo vivere meglio”, ha affermato.

Da parte sua, il Ministro delle Infrastrutture del Governo della Città Autonoma di Buenos Aires, Pablo Bereciartúa, si è espresso sulla stessa linea e ha aggiunto: “La mobilità sostenibile è la strada verso un futuro più pulito. Con il minibus elettrico, Buenos Aires ha la possibilità di rivitalizzare il suo centro urbano con un’alternativa sostenibile e priva di emissioni. La mobilità elettrica non è solo una tendenza globale; “È una necessità urgente nella lotta contro il cambiamento climatico e l’inquinamento urbano e Buenos Aires può guidare il processo a livello regionale”.

Andata e ritorno: questo sarà il percorso dei minibus

Questo sarà il percorso che collegherà il Retiro con il Parque Lezama:

● Solo andata: dall’av. Elvira Rawson De Dellepiane e av, Brasile, da av. Elvira Rawson De Dellepiane, av. Juan De Garay, av. Paseo Colon, av. Martín García, Uspallata, Ituzaingó, Piedras, av. Brasile, Perù, av. Belgrano, av. Presidente Julio A. Roca, Moreno, Piedras, Esmeralda, Bartolomé Mitre, San Martín, Marcelo T. De Alvear, Esmeralda, Arenales, Crucero Gral, a Juncal.

● Ritorno: da Juncal e Crucero General Belgrano attraverso Juncal, Maipú, av. Santa Fe, Maipú, Chacabuco, av. Brasile, all’avv. Elvira Rawson delle Dellepiane.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Oggi, la premessa di Aeronavegantes è la difesa dei nostri cieli, ha affermato Brey – Politica
NEXT I sindaci di Río Negro chiederanno il sussidio per il trasporto pubblico di passeggeri