IPP UCN ti invita a conoscere esperienze di iniziative associative di Spagna, Cile e Colombia – Tierramarillano – Notizie da Atacama e dal Cile

IPP UCN ti invita a conoscere esperienze di iniziative associative di Spagna, Cile e Colombia – Tierramarillano – Notizie da Atacama e dal Cile
IPP UCN ti invita a conoscere esperienze di iniziative associative di Spagna, Cile e Colombia – Tierramarillano – Notizie da Atacama e dal Cile

“Esperienze comparate di iniziative associative in Spagna, Cile e Colombia” è il titolo del seminario internazionale organizzato nell’ambito del progetto “Rafforzare l’Associazione delle Micro e Piccole Imprese (MIPE) nella Regione di Coquimbo, Cile e nel Dipartimento di Tolima Colombia”, iniziativa che si trova al centro di il suo sviluppo, e che è eseguito dall’IPP UCN Coquimbo, dalla Facoltà di Studi Ambientali e Rurali dell’Università Javeriana della Colombia e dal Centro di Ricerca sulla Gestione Aziendale (CEGEA) dell’Università Politecnica di Valencia, Spagna.

Collaborano al progetto anche la Corporazione Regionale per lo Sviluppo Produttivo (CRDP), l’Associazione Nazionale Cooperative del Cile e il Governo Regionale di Coquimbo, attraverso la Divisione Sviluppo e Industria.

Il seminario, che sarà trasmesso sul canale YouTube dell’UCN, vuole mettere a confronto le esperienze di realtà associativa di questi Paesi; esercizio di grande rilevanza in modo che le organizzazioni che hanno appena iniziato possano identificare problemi e sfide comuni e incorporare gli apprendimenti di organizzazioni di diversi paesi. Lo spiega la direttrice del progetto, Natalia Sandoval Anabalón, che è anche direttrice supplente dell’IPP UCN Coquimbo.

“Quando troviamo questi problemi comuni, è molto arricchente avere le esperienze di organizzazioni di tre paesi. Nell’ambito di questo progetto stiamo analizzando come è stato sviluppato il quadro istituzionale responsabile della promozione e del rafforzamento dell’associatività nella fase pre-associativa. Siamo interessati a sapere, ad esempio, quali sono le metodologie utilizzate per l’incubazione l’associatività?”, ha affermato Natalia Sandoval.

L’incontro prevede due mostre per pubblicizzare gli obiettivi del progetto, i suoi progressi e le prossime azioni volte a formare i membri delle organizzazioni locali in Cile e Colombia, affinché possano elaborare i propri progetti associativi.

Presenterà Mario Jorquera Álvarez, coordinatore del progetto e professionista UC IPP; Isabella Romero Ángel, coordinatrice della valutazione logistica e ambientale dell’Università Javeriana; Loreto García Saavedra, coordinatore del programma di formazione e consulente territoriale del progetto e accademico presso la Scuola di Scienze Aziendali dell’UCN.

PANNELLI DI CONVERSAZIONE

Durante l’incontro si terranno due panel, il primo incentrato sulla promozione associativa in Spagna, Cile e Colombia, e il secondo sulle sfide del rafforzamento delle organizzazioni associative.

Juan Fernando Álvarez Rodríguez, professore della Pontificia Università Javeriana; Erasmo López Becerra, professore CEGEA dell’Università Politecnica di Valencia; Mauricio Rodríguez Amaya, Direttore dell’Unità di Solidarietà; José Miguel Hernández Arbeláez, socio della Coop. Faranno parte dei panel Cometa Global Cooperativa Cultural e Paula Barrera Parra, professionista di Unidad Solidaria.

PROSSIMO CORSO DI FORMAZIONE

Tra le sue azioni, la realizzazione del progetto prevede lo sviluppo del corso “Strumenti per la progettazione e la valutazione di progetti associativi”, che sarà annunciato in queste ore. Questo programma si distingue per avere un disegno trasversale che gli permetterà di essere applicato sia in Cile che in Colombia, in questo modo, secondo le parole di Loreto García Saavedra – coordinatore del programma di formazione e consulente territoriale del progetto e accademico dell’UCN -, “ questo programma è stato progettato in modo collaborativo, è stata coordinata la partecipazione di accademici con esperienze diverse, che hanno anche collegato il programma con consulenza pedagogica specializzata. Sottolineo questa capacità di raggiungere accordi e di essere in grado di progettare qualcosa di così trasversale da avere applicabilità sia in Cile che a Tolima, in Colombia”, ha affermato l’accademico dell’UCN.

Si segnala che questa iniziativa è finanziata dal Fondo di Cooperazione Triangolare Mista Cile-Spagna dell’Agenzia cilena per la cooperazione internazionale allo sviluppo (AGCID) e dell’Agenzia spagnola per la cooperazione allo sviluppo (AECID); creato nel 2009, il cui obiettivo è rafforzare la cooperazione tecnica tra Cile e Spagna e promuovere lo sviluppo di azioni congiunte tra i due governi nei paesi terzi relativamente meno sviluppati.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-