due infortuni gravi, salvezza con l’Almería e campione d’Europa League!

EN Almeríapiù precisamente i tifosi, hanno visto ieri televisione la fine di Europa League con il Sciarpa ‘La Dea’ appeso al collo. E questo ha solo una ragione; UN exredwhite, molto amato dai tifosi, ieri sera si contendeva il titolo della seconda competizione europea per club contro l’imbattuto Leverkusen di Xabi Alonso. Nonostante El Bilal non è un titolare per Gasperinila sua squadra ha schiacciato la squadra tedesca e l’attaccante maliano ci è riuscito partecipare giocando gli ultimi minuti della finale. Tutto è andato come previsto. Prima squadra a battere il Bayern Leverkusen in questa stagione e anche nella partita che ha definito chi sarebbe stato il Campione dell’Europa Leaguema il percorso di El Bilal Touré per arrivare fin qui non è stato affatto facile.

L’attaccante è atterrato ad Almería nel settembre 2022 dallo Stade Reims in cambio di 8 milioni di euro. È stato difficile per lui entrare nella squadra andalusa quando è arrivato con il campionato iniziato e quando stava raggiungendo il suo miglior livello, una grave lesione al retto femorale destro patito al Sánchez Pizjuán lo ha tenuto lontano dai campi da gioco per tre mesi. È stata una lesione completa al retto femorale a costringerlo a sottoporsi sala operatoria e iniziare un lungo processo di recupero. Si presumeva infatti che il calciatore avrebbe saltato il resto della stagione.

Atalanta-Bayer Leverkusen 3-0: sintesi e gol | UEFA Europa League (finale)

Un miracolo

Tuttavia, il maliano è tornato. Tornò anche quando Almería aveva più bisogno di lui mentre i medici del club hanno parlato del suo caso come di un “miracolo”. Ha giocato pochi minuti in casa contro la penultima partita della stagione Valladolid perché la gente di Almería stavano giocando per la permanenza e anche lo stesso Rubi ha parlato in una conferenza stampa di “giocare con il fuoco”. Nell’ultima partita della stagione, Contro l’Espanyol l’UD Almería rischiava di non retrocedere Già in Seconda a Cornellá. Quella partita, con soli dodici minuti rimasti nelle gambe di El Bilal dopo il suo infortunio, fu presa la decisione molto rischiosa di schierarlo titolare. Si può dire con totale chiarezza che l’attaccante ha rischiato il suo futuro per aiutare l’Almería a rimanere nella massima categoria per un altro anno. E la scommessa è andata a buon fine Ha segnato 0-1 con un colpo di testa in una partita che si è conclusa con un pareggio 3-3. e questo significava la permanenza degli andalusi. Ecco perché in così poco tempo i tifosi dell’Indálica ricordano il calciatore dell’Atalanta con tanto affetto.

Anche se ha perso un buon tratto della stagione, Bilal ha segnato gol importanti contro l’Atlético de Madrid, il Girona o la vittoria contro il Barça al Power Horse Stadium. Ciò suscitò l’interesse di diverse squadre e fu allora che entrò in scena la squadra nerazzurra, che finì per acquisire i suoi servigi. Evertonproprio perché quest’anno giocava nelle competizioni europee e questo ha finito per convincere l’attaccante del suo destino. L’estate scorsa gli italiani hanno speso ben 28 milioni fissi più 3 variabili rendendo El Bilal la vendita più costosa della storia dell’UD Almería.

Un’altra rottura e cinque mesi KO

Tuttavia, pochi giorni dopo il suo esordio in Serie A, l’attaccante ha riportato lo stesso infortunio riportato ad Almeria. Lo ha riferito l’Atalanta 24 agosto 2023 di essere stato sottoposto ad un intervento chirurgico “per riparare una rottura dell’inserzione prossimale del tendine del muscolo retto femorale della coscia destra”. Infatti, L’intervento chirurgico è stato effettuato a Barcellona dal dottor Ramón Cugat. Quindi ha avuto più pazienza con il suo grave infortunio e il processo di recupero e ha perso cinque mesi di gara. L’11 gennaio di quest’anno, El Bilal è tornato a giocare i suoi primi 45 minuti in un’amichevole contro il Real Calepina.

Ha giocato un totale di 15 partite in questa stagione (4 Europa League, 9 Serie A e 2 Coppa Italia) e ha segnato due gol nel Calcio e un altro in Europa. ‘La Dea’ aveva appena perso il Coppa Italia contro la Juventus in una partita in cui El Bilal Touré ha giocato tutto il secondo tempo, ma senza molta fortuna. Il suo percorso è stato duro: un’operazione, una salvezza mettendo a rischio la carriera, un trasferimento, una ricaduta e un’altra operazionema alla fine ne è valsa la pena quando ieri, verso le 23,15, alzò il bicchiere che lo ha accreditato campione dell’Europa League. Ad Almería non c’è voluto molto prima che, attraverso i social network, gli apparissero numerose congratulazioni.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Il presidente dell’Atlético Nacional avverte di un massiccio numero di acquisti e partenze per il campionato
NEXT Gara con Lanús e dubbio chiave per Costas